Il Mio blog, Interior Design

8 marzo in White & Yellow

Domani sarà l’8 marzo, la festa della donna.

Ogni 7 marzo mi chiedo se ancora abbia senso una festa del genere, se ancora nel 2018 abbiamo bisogno di un giorno che ricordi al mondo che esistiamo , che siamo brave nel nostro lavoro, che dobbiamo guadagnare quanto un uomo,  che possiamo girare liberamente in qualsiasi ora del giorno e della notte, che abbiamo il pieno diritto di scegliere cosa fare del nostro corpo, che siamo libere di poter lasciare il nostro compagno senza essere uccise.

Ed ogni 7 marzo mi rispondo che purtroppo dal lontano 1900 , periodo in cui nasce questa festa, è cambiato molto poco per molte donne e che ancora abbiamo bisogno di un giorno in cui urlare tutto il  nostro disappunto nella speranza che qualcuno ci ascolti.

Ma siccome sono una malata di positività , ogni 8 marzo sono convinta che un pezzettino in più di strada verso l’obiettivo lo abbiamo fatto.

Perché in fondo le donne sono questo: un mix stupendo tra confusione e razionalità , caos e ordine, grigio e colore.

Inguaribili romantiche e sognatrici con la memoria di un criceto che soffrono le pene dell’inferno per partorire un figlio ma che 20 secondi dopo hanno già dimenticato tutto e dopo magari 20 mesi ci ricascano salvo maledire l’uomo che le ha ricondotte in quella stanza di ospedale.

La forza della donna è tutta qui: nel suo ottimismo , nella sua vitalità e intelligenza.

E sapete quale colore rappresenta tutto questo?

Il giallo.

Gialla è anche la mimosa

che nel linguaggio dei fiori indica forza e femminilità.

La mimosa in realtà è un’acacia (dal greco a-cacha, cioè senza negatività – candore); si tratta di un’acacia non bianca (acacia dealbata), ma gialla. Il vero significato del nome è perciò un affascinante ossimoro molto affine alla personalità femminile: candore non bianco……

Ed è proprio da questa affascinante definizione che ho deciso di legare questa giornata dedicata alle donne ad idee di arredamento in bianco e giallo.

Il bianco come base con l’aggiunta di tocchi di giallo, un colore questo che, come il sole ,subito scalda gli ambienti , stimola la creatività e mette buon umore

Il giallo è un colore che va dosato con sapienza quindi si a complementi e accessori anche con qualche azzardo.

Si abbina bene al legno chiaro e al bianco laccato.

Per le pareti se volete usare il giallo ricordate che danno un effetto più rustico

se invece optate per il bianco dovete sapere che c’è un’azienda , la Oikos (qui il link),”White. Il Bianco Oikos. la pittura ecologica  che arreda”, che ha creato ben  187 proposte di bianco dalle più classiche alle più materiche tutte prive di formaldeide.

L’offerta di pitture per interni è talmente vasta  ed interessante che c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Si va dalla trama tessile , all’effetto pietra calcarea passando per la seta o il velluto…. una offerta talmente vasta da avere solo l’imbarazzo della scelta per una ‘parete bianca’ …provare per credere.

Effetto tessile

effetto travertino

Voi che ne dite di questo abbinamento bianco e giallo?

Avreste abbinato anche voi alla festa della donna questo colore?

Vi aspetto ^-^

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *